Crea sito

Testimonianze (Dalle lettere a Padre Giulio Maria Scozzaro )

 

 Vi trascrivo tre messaggi che meritano una lettura anche da parte vostra per alcuni motivi che trovate dentro, anche le testimonianze sono un momento di crescita.

 

 

 

«Carissimo Padre Giulio, con tanto amore la seguo, e sono felicissimo di leggere i suoi commenti, finalmente andando a Medjugorje ho capito di essere uno strumento di Dio, perchè li il 25 settembre 2011 durante la Santa Messa ho assistito insieme ad altre 3mila persone ad un evento straordinario di cui tanto se ne parla e ho scattato anche delle foto a dir poco che lasciano senza fiato! Ringrazio il Signore Dio perchè con amore mi ha fatto capire la Forza della Fede! Esorto tutti i fedeli ad aver fervore nella Preghiera e che non si sentano stanchi, perchè come lo chiamava Padre Pio da Pietralcina, quel “cosaccio” vuole solo odio nel mondo… Possiamo ben vedere gli ultimi avvenimenti, inclusi omicidi e suicidi continui. Vi esorto fratellini e sorelline a pregare con forza sempre uniti nell’amore di Dio. Padre Giulio le chiedo una piccola cortesia, faccia anche una preghiera speciale per me perchè quel “cosaccio” da quando ho trovato la Fede mi tormenta e nella mia famiglia si respira un’aria tremenda… La Saluto fraternamente, Dio la Benedica Sempre ! Saluti Simone».

 

 ——————————————————————————–

 

«Carissimo Padre Giulio, sono ormai 2 anni e mezzo che quotidianamente leggo il suo commento al Vangelo, lo aspetto con ansia e quando arriva a fine serata, mi sento orfana, mi manca l’insegnamento per la giornata.

 

Ho seguito chiaramente tutte le vicende che la riguardano e da alcuni giorni sto leggendo il suo libro La corruzione nella Chiesa, vorrei regalare delle copie ad alcuni sacerdoti, ma non sono sicura che possa fare la cosa giusta, non so se regalarli a loro o farli leggere ai miei amici… dovrò chiedere in preghiera al Signore la strada da seguire, ma se Lei mi risponderà, potrà così sciogliere  il mio dubbio.

 

Avrei voluto scrivere in tante occasioni, ma solo oggi ho trovato lo spunto… perchè proprio oggi mi chiedevo come  si  fa a pregare bene, come si può aiutare gli altri, il mio prossimo… il prossimo che mi piace più di altri!!! Mi chiedo se bisogna rimanere nel silenzio o farlo sapere, magari inviando un sms con delle parole lette per esempio anche nel suo commento e che in quel momento potrebbero far sentire a quella persona la nostra vicinanza …!!!

 

Ieri è venuta a mancare una mia cara amica che per due lunghi anni ha sofferto tanto e per la quale ho pregato molto offrendo rinunce al Signore affinchè lei anche per un solo attimo potesse provare gioia o minore dolore… Oggi al suo funerale ho pianto tanto, il cuore mi scoppiava,  ho provato un dolore misto a gioia  sapendola al cospetto di DIO e spero per lei che sia già in Paradiso dopo aver sofferto tanto, ora sarà lei a pregare per tutti noi.

 

Grazie Padre Giulio per tutto quello che fa per noi, prego per Lei nel Rosario!! Cristina». 

 

 ——————————————————————————–

 

«Carissimo P. Scozzaro, sono un assiduo lettore dei suoi commenti al Vangelo che trovo sempre molto illuminanti e nutrienti spiritualmente. In una sua recente e-mail parlava di un libro relativo alla testimonianza di una donna fuggita da una setta satanica e diceva che aspettava che glielo trascrivessero in formato digitale. Si tratta di “Fuggita da Satana” per caso? Infatti io possiedo questo testo già in formato digitale (.pdf e .doc). Se è il caso glielo invio, così i suoi trascrittori possono risparmiarsi la fatica. Il testo infatti è già in rete da tempo. 

 

La ringrazio intanto della sua opera di apostolato coraggiosissimo. In particolare per il suo difendere continuamente l’importanza del Rosario e dell’Eucaristia. E soprattutto di avvertire i cristiani sull’esistenza, realtà e azione perversa del Maligno. 

 

Nella mia esperienza cristiana il Signore mi ha fatto (e il tutto è ovviamente legato ad una esperienza avuta a Medjugorje) la grazia di aiutare un sacerdote per un anno e mezzo ogni settimana in preghiere di liberazione su una persona violentemente tormentata dal nemico e quello che ho imparato in questa impegnativa esperienza spirituale mi ha cambiato per sempre.

 

Ho visto la potenza delle (benedette!) mani sacerdotali, di fronte alle quali il diavolo è costretto a tacere… Ho visto la forza delle reliquie dei santi e la presenza dei santi al solo essere “nominati”… L’incomparabile intervento della Madre di Dio e dell’Arcangelo Michele… la straordinaria efficacia dei sacramentali della Chiesa… La assoluta ostinazione nel male dell’avversario e il suo odio feroce, costante, irrevocabile contro tutto ciò che è santo… in particolare i sacerdoti!… L’efficacia della preghiera a favore delle anime del purgatorio (potentissime nel cacciare i demoni)…

 

Ho visto l’importanza assoluta della Chiesa che prega, digiuna e si converte per aiutare queste persone tormentate… è ovvio che il potere che ha oggi il diavolo è inversamente proporzionale all’impegno di conversione vera di noi cattolici…

 

Insomma: lei sa di cosa parlo!

 

Grande è stato il dolore dell’incomprensione soprattutto dentro la Chiesa per queste problematiche (anche se obiettivamente capisco che uno se non vede certi fatti preternaturali non ci crede…)…

 

Io dove ho potuto e dove posso cerco di testimoniare soprattutto fra i cristiani (e certi sacerdoti!) dell’importanza di considerare l’azione del diavolo nella vita cristiana, non per “vedere solo il male” ma per capire che la nostra battaglia non è “contro la carne e il sangue” ma contro i “principati e le potestà”…

 

Io credo che se un cristiano “esce” (e purtroppo in tanta predicazione è così) da questo quadro non si capisce più “cosa” siamo e cos’è davvero la vita cristiana… Mi sbaglio?…

 

Ultimo (ma non ultimo) un GRAZIE GIGANTESCO per la sua costante difesa delle apparizioni di Medjugorje!… Solo i CIECHI non vedono e chi non vuol vedere…

 

Insomma avanti così, caro padre Scozzaro!

 

Che Dio la benedica e moltiplichi i sacerdoti come lei nella sua Santa Chiesa Cattolica! Riccardo».

 

 

 

Continuiamo le intense preghiere alla Madonna con la recita giornaliera del Santo Rosario per me, per vincere l’attacco portato da satana, sciogliendo questo nodo oppressivo. Chi mi vuole bene, preghi molto per me.

 

Vi benedico e prego per tutti voi. Pregate per me ogni giorno nella Messa e nel Rosario.

 

Print Friendly
 

Comments are closed.

Powered by AlterVista