Crea sito

È inammissibile fare credere che la Madonna fu un mezzo passivo e non una Donna responsabile e pienamente coinvolta nell’Incarnazione di Dio.

Commento di Padre Giulio Maria Scozzaro al Vangelo di oggi

Diversi nostri parrocchiani si sono sorpresi ascoltando nella proclamazione del Vangelo di domenica questa frase trasformata: “Avvenga per me secondo la tua parola”, invece di “Avvenga di me secondo la tua parola”. Sembra una traduzione simile, ma non lo è, come non lo sono molte altre nuove traduzioni della nuova Bibbia. Sono traduzioni che cambiano completamente il significato dell’ispirazione dello Spirito Santo.

Questa nuova traduzione che troviamo oggi nel Vangelo cambia il ruolo della Madonna: da Madre che partecipa all’Incarnazione di Dio e condivide gioie e dolori diventando la Corredentrice , a una semplice Donna che si presta per dare un Corpo a Dio. Da Mediatrice a mamma naturale che non partecipa alla Vita del Figlio Divino.

I traduttori non hanno fatto caso o lo ignorano intenzionalmente che il Corpo di Gesù viene dal Corpo della Madre Vergine, perché se fosse stata toccata dal peccato, il suo Corpo sarebbe stato contaminato dalla bava di satana e Gesù sarebbe stato portato in grembo da un Corpo corrotto e vinto da satana.

È inammissibile fare credere che la Madonna fu un mezzo passivo e non una Donna responsabile e pienamente coinvolta nell’Incarnazione di Dio. Altrimenti Dio non Le avrebbe chiesto il suo consenso e non L’avrebbe fatta chiamare “Piena di Grazia”. Non avrebbero senso neanche le parole: “Lo Spirito Santo scenderà su di Te e la potenza dell’Altissimo Ti coprirà con la sua ombra”, se la Madonna non fosse la Madre di Dio, Corredentrice e Mediatrice.

Anche se molti fedeli non fanno caso a queste traduzioni moderniste che vogliono eliminare la devozione alla Madonna e rifiutare il suo ruolo di Corredentrice, rimane sempre un attacco alla Parola di Dio, una manipolazione che trasforma nettamente il significato.

È vero che per i veri devoti della Madonna queste manipolazioni risultano indifferenti, soprattutto quando si meditano i suoi innumerevoli messaggi dati a Medjugorje. Basterebbe meditarne alcuni ogni giorno e ricavarne almeno un proposito, un impegno spirituale di praticare una virtù o cambiare un comportamento sbagliato.

Così si inizia a camminare nella Via di Gesù.

 

Print Friendly
 

Comments are closed.

Powered by AlterVista