ANONYMOUS: “SPEGNEREMO INTERNET IL 31 MARZO”

 

ORLANDO (FLORIDA) – Anonymous alza il tiro. L’organizzazione hacker più nota al mondo, responsabile recentemente di aver bloccato molti siti governativi e, sul suolo italiano, quello del Vaticano, promette una guerra globale per il 31 marzo. Anonymous starebbe per lanciare un attacco DDoS (distributed denial of service) contro i principali DNS mondiali. L’operazione mirerà ai 13 principali DNS che gestiscono la maggior parte dei domini alla quale i siti si appoggiano, traducendo gli indirizzi internet in indirizzi IP. Se l’operazione dovesse riuscire potremmo davvero assistere ad un blackout della rete in attesa che i servizi vengano ripristinati. Sarebbe impossibile avere risposte da siti come Google, Yahoo o Facebook. In una nota diffusa in rete si legge che Anonymous protesta contro la “SOPA” (la legge bavaglio che limita il diritto d’autore negli Stati Uniti), i leader e le banche che stanno prosciugando il mondo per i loro interessi e sadico divertimento.
I DUBBI. Anonymous ha più volte ribadito, comunque, che il suo intento non è quello di farsi nemici gli  utenti mondiali, ma i grandi della Terra. Nonostante Anonymus avrebbe le potenzialità per tentare un simile esperimento, il fatto che la data sia proprio il 31 Marzo fa venire qualche sospetto. Che Anon voglia tenere internet con gli occhi puntati su Internet per tutta la giornata per poi smascherare il bluff alla mezzanotte del 1° aprile?

LEGGO

Be Sociable, Share!