Dalla Sicilia alla Puglia

L’ITALIA DEVE DARE UN NETTO MESSAGGIO DI CAMBIAMENTO, SCENDERE IN PIAZZA PER LA PACE 
Brindisi 19 Maggio 2012
Brindisi 19 Maggio 2012

Piccola Melissa sempre con noi.

APPELLI E BILANCI                                                                                                         Unicef, strage di bambini in Siria
Innocenti uccisi anche a Gaza e in Israele

Sono tra le vittime trovate nel quartiere di Karm el-Zeytoun. Alcuni corpi erano stati sgozzati. Altri portavano segni di torture. Ieri, un ragazzo palestinese di 15 anni è stato ucciso e altri quattro Sono stati feriti in un’esplosione nella Striscia. Domenica in Israele, un razzo ha colpito una scuola, che in quel momento era vuota. Le lezioni sono state annullate nel sud del paese. Problemi per oltre 200.000 studenti israeliani

ROMA -  L’UNICEF 1 ha denunciato l’uccisione in Siria di bambini e donne, i cui corpi sono stati trovati domenica nella città di Homs. Secondo i resoconti dei media siriani ed internazionali, i bambini sono tra le vittime trovate nel quartiere di Karm el-Zeytoun. Alcuni corpi erano stati sgozzati. Altri portavano segni di torture. “E’difficile venire a patti con una tale ferocia soprattutto quando sono i bambini a pagare il prezzo più alto per eventi su cui non hanno alcun controllo”, ha dichiarato il Direttore regionale dell’UNICEF, Maria Calivis. “Chiediamo con urgenza a tutte le parti coinvolte in questa crisi di non venire meno alla loro responsabilità di salvaguardare i bambini”.
E nella Striscia di Gaza…L’UNICEF ha espresso grande preoccupazione per la recente escalation di violenza nella Striscia di Gaza e a Israele e l’impatto sui bambini. Ieri, un ragazzo palestinese di 15 anni è stato ucciso e altri quattro bambini sono stati feriti in un’esplosione nella Striscia di Gaza. Domenica scorsa, un bambino palestinese di 12 anni è stato ucciso a seguito di un attacco aereo su Gaza. Finora 14 ragazzini palestinesi – di età compresa tra 1 e 17 anni – risultano feriti a seguito di attacchi aerei. Due scuole a Gaza hanno subito danni.
Vittime anche fra i ragazzi israeliani. Domenica scorsa in Israele, un razzo ha colpito una scuola, che in quel momento era vuota. Le lezioni sono state annullate nel sud del paese, con problemi per oltre 200.000 studenti israeliani.”Deve essere fatto tutto per proteggere la sicurezza e la vita dei bambini innocenti” – ha detto Jean Gough, Rappresentante speciale dell’UNICEF nel Territorio Palestinese Occupato – “Chiediamo a tutte le parti di fare il possibile per proteggere i bambini e per mettere fine alla violenza”. Lo scorso anno, 20 bambini palestinesi e 5 bambini israeliani sono stati uccisi a seguito di incidenti legati al conflitto, altri 448 bambini palestinesi e 2 bambini israeliani sono stati feriti.

(13 marzo 2012)

Info su installazioni

Symbols, images, continuous reflections, moments that fluctuate over time, words thet open and words that close, breaths which meet in a heartbeat, amplifying the presence standing before the Door, in front of the panorama of all dimensions. Sounds without commas or full stops, absorbing the way ahead, predestined from the first breath of the note, at the achievement of their performance on a stage where everything is present, although not immediately visible, like a plant within a seed, like the life within a glance. I do not speak english, I speak with gestures. Claudio Arezzo di Trifiletti "Conceptual art"
Questa voce è stata pubblicata in dalla sicilia alla puglia, il dolore seminato dalla guerra si respira nell'aria, la guerra combatte solo la vita e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

*